Kor – Cronologia

Era Divina

Durante questa era non esiste nulla, tranne gli dei. L’universo è un infinito vuoto e gli dei, entità di puro pensiero, esistono senza percezione di tempo e spazio a malapena consapevoli di esistere.

Arrivo di Kor

Questa fase dell’Era Divina inizia con l’arrivo di due nuovi Kor e Ae-thou da un altro universo. Fluttuazioni energetiche squassano il nulla cosmico, esse sono provocate dai nuovi dei che sono parte pensiero e parte materia.

Per la prima volta gli antichi dei percepiscono lo scorrere del tempo. Kor attiva il seme dei mondi, un artefatto di un altro universo e da inizio all’era della Creazione.

Era di Kor o Era della Creazione

Il mondo è creato. All’interno del nulla cresce un piano materiale di dimensioni finite. Inizia come un’atollo circondato dal mare e si espande sempre di più. Gli dei originari ne sono affascinati ma le loro opinioni divergono e si dividono in due fazioni: Creatori e Distruttori. Gli dei Creatori, guidati da Kor, contribuiscono ad espandere e popolare il mondo. Ad ogni nuova creazione degli dei il mondo cresce sempre di più fino ad arrivare alle dimensioni di un continente circondato dal mare.

  • Anno 0
    • Kor crea la prima razza senziente gli Gnoll, essi chiamano se stessi la Razza.
    • Aso-Daira pianta il seme del primo albero-mondo Drayssyl nella zona nord-ovest di Ghainar.
    • Varie divinità minori iniziano a creare animali e piante
  • Anno 3
    • Ae-thou crea varie razze senzienti mescolando vari animali. Nascono gli Skim(uomini lucertola), i Khasser (uomini tigre, Rakhasta) e gli Aroth (esseri infusi di caos che hanno l’aspetto di umanoidi mutanti).
  • Anno 500 circa
    • Aso-Daira crea gli umani e gli elfi. Gli elfi si stabiliscono nelle foreste cresciute intorno a Drayssyl. Gli umani popolano le pianure costiere nella parte ovest del continente.
  • Anno 1000 circa
    • Ae-thou semina la giungla di Demenia, Skim e Khasser si stabiliscono qui dopo una migrazione durata venti anni.
      Gli Skim iniziano a costruire una civiltà basata sulla combinazione di meccanica e magia.
  • Anno 2500 circa
    • Iniziano le interferenze dei Distruttori. Nella zona centrale del continente cominciano ad eruttare alcuni vulcani. Demoni, emanazioni degli dei Distruttori infestano la zona.
    • Drayssyl raggiunge l’altezza di un chilometro.
  • Anno 10.000
    • I demoni distruttori cominciano a compiere scorrerie nelle terre abitate dagli umani e dagli elfi.
    • L’intera popolazione gnoll si sposta ai confini delle terre di fuoco, la zona vulcanica. Guidati dal profeta Daius si assumono il compito di arginare i demoni.
    • Nei cieli del mondo cominciano ad essere avvistati i Guardiani del Creato, dodici enormi draghi purpurei che sono diretta emanazione della volontà di Kor.
    • La crescita di Drayssyl aumenta, ormai raggiunge i 4 chilometri di altezza.
  • Anno 15.000 circa
    • Alcune migliaia di elfi si trasferiscono su Drayssyl che ormai raggiunge i nove chilometri di altezza.
    • Le incursioni dei demoni nella giungla di Demenia si fanno frequentissime, ma ogni volta vengono respinte con facilità. La giungla protegge se stessa. Dagto comincia a considerare Ae-thou un bersaglio da abbattere per colpire Kor.
    • L’influenza dei Distruttori bilancia quella dei Creatori, il mondo smette di crescere.
  • Anno 16.000 circa
    • Nelle terre umane nasce l’Impero. Il re umano Sanda con una serie di annessioni, per lo più pacifiche, assume il controllo di quasi tutte le terre e di tutte le città stato. Inizia un epoca di prosperità per gli umani.
    • Alcuni clan umani ostili all’impero migrano a sud delle terre gnoll.
    • La civiltà Skim raggiunge il suo apice, immense città montagna piramidali punteggiano la giungla.
    • In questo periodo vengono costruiti i Guardiani, enormi costrutti meccano-magici che proteggono la giungla e le città Skim.
  • Anno 17.000 circa
    • Dagto corrompe la mente degli Aroth, li spinge migrare nel sottosuolo. Gli Aroth scompaiono dal mondo.
    • Ae-thou crea la razza dei Miksos(coboldi), essi si scontrano con gli Aroth nel sottosuolo e ne vengono cacciati.
    • Ae-thou si rende conto dell’opera di Dagto ma non ha la forza per contrastarlo.
  • Anno 18.000 circa
    • Aso-Daira e altre divinità minori cominciano a modificare Drayssyl. L’albero mondo cresce a dismisura: è largo alcune decine di chilometri alla base e l’altezza ormai non è più misurabile.
    • La civiltà Skim inizia un lento declino. Alcune città montagna vengono abbandonate.
  • Anno 20.000 circa
    • Gli dei distruttori cominciato a lavorare attivamente contro il creato.
    • Alcune migliaia di Aroth e di demoni viaggiano segretamente nell sottosuolo, fino alle radici dell’albero mondo. Drayssyl mostra segni di una malattia, funghi e marciume infestano la base dell’albero.
      Inizia la guerra divina

Guerra divina

  • Anno 0
    • Gli gnoll non riescono a fermare un potente esercito di demoni in marcia verso le terre degli umani, che vengono invase.
  • Anno 2
    • L’impero umano cade
  • Anno 3
    • La capitale dell’impero umano è devastata dall’esercito demoniaco. La città viene completamente distrutta, tutti i suoi abitanti uccisi.
    • I Guardiani, artefatti meccanici creati dalla civiltà Skim, si attivano e proteggono Demenia. La giungla rimane sostanzialmente inviolata.
  • Anno 4
    • I demoni procedono nell’opera di epurazione decimando la popolazione dell’ex impero. Cominciano a compiere incursioni nelle foreste degli elfi.
  • Anno 5
    • Il marciume prodotto dall’opera di demoni e Aroth uccide Drayssyl. L’albero si inclina verso sud-ovest. La sua caduta devasterebbe l’intero continente.
    • I Creatori intervengono. La caduta dell’albero è rallentata e leggermente deviata.
  • Anno 6
    • Gli gnoll sciamano nelle terre umane e attaccano l’esercito demoniaco alle spalle riportando una serie di devastanti vittorie.
    • Gli elfi e i resti degli eserciti umani formano un’alleanza. L’esercito demoniaco è circondato.
    • La sagoma dell’albero mondo in lenta caduta è visibile nel cielo come un immenso arco.
  • Anno 7
    • La caduta di Drayssyl ha fine. Il gigantesco tronco si deposita tra il terre degli gnoll e le terre di umani ed elfi isolandole. Il tronco fa anche da barriera ai venti umidi, le terre gnoll cominciano a diventare piottosto aride.
    • La guerra continua.
  • Anno 34
    • In una gigantesca battaglia durata oltre un mese le forze unite di gnoll, elfi e umani, affiancate dai dodici Guardiani del Creato, sconfiggono l’esercito dei demoni che si frammenta in centinaia di piccoli gruppi.
    • Le perdite sono immense e includoni i draghi purpurei, anche se i corpi non vengono trovati.
    • Gli gnoll si ritirano e lasciano l’opera di pulizia ad elfi ed umani. La marcia per ritornare nelle loro terre, aggirando il tronco di Drayssyl li impegnerà per più di cinquanta anni.
  • Anno 90 circa
    • Gli ultimi demoni sono eliminati. La civiltà umana è, però, ormai collassata. Gli elfi tornano nelle loro foreste ma la caduta di Drayssyl li ha colpiti duramente, si isolano del mondo esterno.
  • Anno 100 circa
    • Decine di vulcani eruttano al centro delle terre gnoll le polveri sollevate ricoprono il suolo rendendolo sterile. Le terre gnoll sono ormai un deserto quando gli gnoll vi rientrano.
  • Anno 250 circa
    • Ae-thou e altre divinità lavorano sul tronco morto di Drayssyl per ridurlo e lo trasformano in una catena montuosa che verrà in seguito conosciuta come Muro del Deserto.
    • Dagto compie un atto impensabile, attacca Ae-thou direttamente e lo uccide. Il corpo del dio precipita a sud di Demenia. L’impatto genera un cratere di decine di chilometri e devastanti terremoti che devastano le decadenti città Skim nella giungla. I Khasser soffrono meno il cataclisma, dato che sono nomadi e non costruiscono strutture fisse.

 

Senza la guida del clero di Ae-thou la civiltà Skim collassa completamente, i superstiti si sparpagliano nella giungla e regrediscono allo stato barbarico. La tecnologia e la cultura Skim sono perdute. Alcuni Guardiani rimangono in funzione, ma senza controllo, con un solo comando di base attivo: ogni creatura non nativa della giungla va eliminata.

La morte di un dio squote sia Creatori che Distruttori. Un tregua spontanea pone fine alle guerra divina.

Il ricordo di Ae-thou svanisce lentamente da dalla mente di mortali e immortali. Tranne da quella di Kor.

Per centinaia di anni continua il declino. Le civiltà si stabilizzano: gli umani divisi in piccoli regni autonomi separati e distanti tra loro, gli rifugiati nelle foreste rimangono divisi in clan spesso in conflitto tra loro, gli gnoll vagano nel deserto di oasi in oasi sorvegliando i vulcani da lontani.

Era moderna

Gli anni vengono contati dalla fondazione dell’Accademia dei magi a Ghainar.

  • Anno 0
    • Nel villaggio di Ghainar, sulla foce del fiume Ghaintruss, cinque potenti maghi fondano l’Accademia con lo scopo dichiarato di conservare ed espandere il sapere magico.
    • I lavori per l’edificazione dell’Accademia richiamano manodopera, l’espansione del villaggio comincia.
  • Anno 25
    • L’accademia, nella sua forma iniziale è completata. Già decine di apprendisti la frequentano.
    • Ghainar è diventata una piccola cittadina, intraprendenti commercianti cominciano ad assoldare avventurieri e a inviare carovane in tutto il continente.
  • Anno 714
    • Ghainar è una città immensa. La palude che la circonda è stata bonificata. Dai suoi cento (numero fissato per legge) moli partono navi che risalgono il Ghaintruss o per il Mare Stretto.
    • La città è governata dal Consiglio dei Mercanti. Il consiglio, composto da centuno membri, è autonomo ma per le decisioni importanti richiede sempre un consulto dalla Stella (i cinque maghi a capo dell’accademia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.